NEL MONDO DELL'ARTE... OGGI 
MAGGIO
 
31 MAGGIO
Il 31 maggio del 1594 moriva a 75 anni il pittore Jacopo Robusti, detto il Tintoretto, l'ultimo grande maestro veneziano del Cinquecento. Crebbe nella bottega di Tiziano, ma seppe staccarsi in modo originale dai capolavori del suo maestro. Egli interpretò le idee richieste dalla Controriforma sviluppando ulteriormente gli studi coloristici dell'arte veneta, specialmente gli effetti della luce atti a far risaltare i soggetti delle sue tele. Sempre pronto alla sperimentazione, esplorò ogni campo della pittura: da quella mitologica a quella religiosa diventando anche un eccellente ritrattista. 
(FAGR 31-05-2021)
 
 
 
30 MAGGIO
Il 30 maggio del 1640 moriva a 62 anni il pittore fiammingo Pieter Paul Rubens che grande influenza ebbe nell'arte barocca europea secentesca. Un viaggio in Italia lo mise in contatto con i lavori dei grandi maestri rinascimentali come Raffaello, Tiziano e Annibale Carracci e se quest'ultimo iniziò la poetica barocca in favore del papato, Rubens la trasformò in una celebrazione dei suoi commissionanti suscitando ovunque andasse grandi consensi. Egli fu un uomo dalla vita felice che seppe portare i suoi entusiasmi personali nell'arte esaltando in modo perfetto il privato dei nobili tanto da creare una moda divenuta nel Seicento una vera necessità sociale per chiunque ambisse a del potere.  
(FAGR 30-05-2021)
 
 
 
29 MAGGIO
Il 29 maggio del 1820 nasceva il pittore Ernest Slingeneyer, rappresentante del romanticismo accademico della pittura belga. Brillante ritrattista, raffigurò molte importanti personalità del suo tempo. Si dedicò anche alla politica nelle file degli "Indipendisti di Bruxelles" che si opponevano ai liberali radicali. Egli fu anche un grande promotore dell'arte accademica e si battè con vigore contro tutte le nuove correnti artistiche ottocentesche. 
(FAGR 29-05-2021)
 
 
 
28 MAGGIO
Il 28 maggio del 1606 il pittore lombardo Michelangelo Merisi, detto Caravaggio, durante una rissa uccise Ranuccio Tommasoni da Terni (si suppone lo abbia prima duramente provocato), finendo poi con l'essere condannato a morte per decapitazione. La sua vita segnata da una scia di avventure, risse e accuse di omossessualità, fino a quel momento tenuta a fatica sotto controllo, giunge all'omicidio per un banale litigio al tavolo da gioco. Caravaggio dovrà così fuggire da Roma per salvarsi la vita e iniziò così per lui una tragica odissea che durò quattro anni. Sfortuna volle che proprio quando ricevette la notizia della concessione della grazia si ammalò di febbri malariche e morì sulla spiaggia di Sant'Ercole mentre tentava di imbarcarsi. 
(FAGR 28-05-2021)
 
 
 
27 MAGGIO
Il 27 maggio del 1699 nasceva il pittore Gianantonio Guardi, il quale lavorò in ambito veneziano fino a diventare uno dei più grandi artisti del Rococò della Serenissima. Educato alla pittura dal padre Domenico originario del Trentino, rimase di questo orfano a 17 anni e ereditò il suo studio a Venezia assieme ai fratelli minori Francesco e Nicolò, di cui fu maestro. Gianantonio si specializzò in opere di carattere religioso e copie dei dipinti dei più grandi artisti. Sposò la sorella di Giambattista Tiepolo e grazie ai suoi aiuti, ricevette molte commissioni, tuttavia la sua situazione economica rimase per tutta la vita precaria (nel 1753 dovette perfino vendere la tomba di famiglia). Nel 1756 sempre per l'intervento del famoso cognato, riuscì a diventare uno dei membri fondatori dell'Accademia veneziana. 
(FAGR 27-05-2021)
 
 
 
26 MAGGIO
Il 26 maggio del 1849 nasceva il pittore Hubert von Herkomer, incisore e scrittore tedesco naturalizzato inglese. Figlio di un artigiano che incideva su legno, frequentò i corsi dell'Accademia di Belle Arti di Monaco di Baviera e divenne un brillante ritrattista capace di dare grande risalto realistico ai protagonisti dei suoi quadri, tra cui spiccano importanti personalità come il compositore Wagner, il pittore, il poeta John Ruskin, il barone William Thomson, fisico e ingegnere. Egli amò molto dipingere oltre che a olio anche ad acquarello scene affollate di figure. Fu un artista eclettico che fece anche il regista diventando un pioniere della cinematografia. 
(FAGR 26-05-2021)
 
 
 
25 MAGGIO
Il 25 maggio del 1648 moriva il pittore francese Antoine Le Nain, fratello dei pittori Louis e Mathieu. Tutti e tre i Le Nain si lasciarono ispirare dalla pittura olandese barocca e questa somiglianza di stili, più il fatto che firmavano i quadri solo con il cognome, rese poi ai posteri molto difficile l'identificazione dei loro quadri. Di Antoine si sa di certo che dipinse numerose miniature e ritratti di gruppo. Le sue opere certe oggi sono esposte nei musei di tutto il mondo. 
(FAGR 25-05-2021)
 
 
 
24 MAGGIO
Il 24 maggio del 1494 nasceva il pittore manierista Jacopo Carucci, detto Pontormo, il quale lavorò solo in ambito toscano. Nato ad Empoli, fu spesso al servizio dei de'Medici e Vasari lo definì una personalità singolare di indole inquieta e solitaria, nonostante ciò seppe essere come un padre per il suo allievo Agnolo Bronzino e grande amico del pittore Rosso Fiorentino. Pontormo risulta il primo manierista a saper infondere nell'arte la profonda sofferenza interiore umana. Nella sua produzione religiosa articolò un linguaggio anticlassico e in quella mitologica evitò la retorica classicista soffermandosi solo sugli intenti narrativi. Lavorò fino a tarda età nella corte medicea perché favorito dal grande successo del suo allievo Bronzino. 
(FAGR 24-05-2021)
 
 
 
23 MAGGIO
Il 23 maggio del 1934 moriva a 76 anni la pittrice e illustratrice della Repubblica Ceca Zdenka Braunerovà. Nata in una famiglia benestante (suo padre era un membro del Consiglio Imperiale), divenne una mecenate di numerosi artisti Cechi. Aveva sviluppato la passione per l'arte dalla madre, Augusta, una pittrice dilettante, così si recò a Parigi a studiare; fu un periodo fecondo per il suo talento e quando tornò in patria, si stabilì a Roztoky, dove trasse ulteriore ispirazione per dipingere i suoi paesaggi rurali. Zdenka continuò ad esporre quadri fino a due anni prima di morire a Praga dove era nata. 
(FAGR 23-05-2021)
 
 
 
22 MAGGIO
Il 22 maggio del 1814 nasceva la pittrice svedese Amalia Lindegren, membro dell'Accademia Reale Svedese delle Arti. Ebbe una infanzia triste perché sua madre morì quando aveva tre anni, fu abbandonata in orfanotrofio e adottata dalla vedova di suo padre naturale. Amalia divenne famosa per aver dipinto molte bambine dallo sguardo infelice e solo in età matura riuscirà a raffigurare bambini sereni. Il suo talento sarà comunque notato e le fu permesso di studiare all'Accademia Reale Svedese delle Arti, dove vinse una borsa di studio che le permise di andare a studiare pittura a Parigi. Questa artista non si sposò mai, visse sempre a Stoccolma dove nacque e diventò una eccellente ritrattista, tanto che Luisa di Svezia, futura regina consorte, volle farsi ritrarre da lei. 
(FAGR 22-05-2021)
 
 
 
21 MAGGIO
Il 21 maggio del 1471 nasceva il pittore, incisore e matematico tedesco Albrecht Durer, considerato il massimo esponente della pittura rinascimentale in Germania. Egli al contrario di Lucas Cranach il Vecchio, altro importante pittore cinquecentesco, amò molto la pittura italiana e durante un viaggio a Venezia, si lasciò influenzare dalle idee neoplatoniche in voga a quei tempi. Lo affascinarono anche le ricerche scientifiche di Leonardo da Vinci e diventò famoso soprattutto per i suoi studi nei campi della geometria, della prospettiva e dell'astronomia. La sua pittura farà scuola nei paesi oltralpe, ma anche ad alcuni pittori in italia come il veneziano Lorenzo Lotto. 
(FAGR 21-05-2021)
 
 
 
20 MAGGIO
Il 20 maggio del 1766 nasceva il pittore svizzero Wolfgang Adam Topffer, vincitore di premi importanti  e autore di eleganti caricature. Figlio di un sarto tedesco naturalizzato svizzero, studiò a Parigi e iniziò ad avere successo nei primi anni dell'Ottocento, specialmente all'estero. In Francia il suo stile classico fu molto amato e i suoi quadri vennero acquistati persino dall'ex imperatrice Giuseppina Beauharnais. All'esposizione di Londra del 1812 sarà premiato anche con una medaglia d'oro. Il figlio Rodolfo diventò più famoso di lui avendo ereditato tutto il suo talento. 
(FAGR 20-05-2021)
 
 
 
19 MAGGIO
Il 19 maggio del 1593 nasceva il pittore il pittore fiammingo Jacob Jordaens. Figlio di un commerciante di tessuti, apparteneva alla borghesia più agiata di Anversa. Fu allievo di Adam van Noort, un artista manierista di cui sposerà la figlia Catharina. Anche se non viaggerà mai in Italia, divenne un grande ammiratore di Veronese, Tiziano, Domenichino e Caravaggio. La pittura di Jordaens glorificò il vino e il cibo consumato in compagnia fra risate e giochi rumorosi; creò anche una sorta di mitologia fiamminga attraverso atmosfere paesane. I suoi quadri religiosi sono esenti da ispirazioni mistiche e vivacemente realistici. 
(FAGR 19-05-2021)
 
 
 
18 MAGGIO
Il 18 maggio del 1551 moriva il pittore manierista Domenico di Jacopo di Pace detto il "Beccafumi", un artista di grande influenza nella scuola senese cinquecentesca. Egli dagli storici dell'arte è posto tra i primi fondatori del Manierismo. Saranno i suoi due viaggi a Roma quando venne a contatto con le opere di Michelangelo e Raffaello, a permettergli di formare il suo stile basato sulla maniera di dipingere dei due grandi maestri. Grazie a Vasari che fu suo amico e ammiratore e ne scrisse la biografia in "Vite", sappiamo molto su lui, altrimenti così non sarebbe stato perché non firmò mai i suoi dipinti. Il giudizio sul Beccafumi nei secoli dopo la sua morte si raffredderà per tornare poi a essere rivalutato solo nel XX secolo. 
(FAGR 18-05-2021)
 
 
 
17 MAGGIO
Il 17 maggio del 1510 moriva il pittore fiorentino Alessandro Filipepi, noto come Sandro Botticelli, uno degli artisti prediletti da Lorenzo il Magnifico, il quale lo onorò diventando il suo principale committente. La pittura di questo artista in età giovanile è inconfondibile per i colori limpidi e una grazia senza pari delle figure da lui dipinte, tuttavia anche se coetaneo di Leonardo da Vinci considerato un pittore cinquecentesco, le sue opere sono ancora di stile quattrocentesco (usava linee pesanti non sfumate e non dava il senso di profondità alle sue opere). In tarda età influenzato dalle prediche del Savonarola, abbandonerà lo stile classico per uno più cupo in linea con la politica della Controriforma. 
(FAGR 17-05-2021)
 
 
 
16 MAGGIO
Il 16 maggio del 1669 moriva a 72 anni il pittore Pietro Berrettini detto "da Cortona", protagonista indiscusso della pittura barocca a Roma nel Seicento. Dotato di un talento travolgente, riuscì a tradurre le idee architettoniche del Bernini in fastose decorazioni. Grande estimatore di Annibale Carracci e Rubens, fu al servizio del papa Urbano VIII per decorargli il palazzo di famiglia e lo fece esaltando il suo potere temporale con immagini epiche costruite attraverso un gran affollamento di figure. Il suo modo di glorificare gli eventi storici piacque molto anche al pontefice successore di Urbano VIII, Innocenzo X, della famiglia Doria Pamphilij, il quale lo volle per decorare la galleria del suo palazzo. 
(FAGR 16-05-2021)
 
 
 
15 MAGGIO
Il 15 maggio del 1628 nasceva a Bologna  il pittore Carlo Cignani, uno dei maggiori interpreti della pittura italiana secentesca. Si formò nella bottega di Francesco Albani, ma fu anche un attento studioso delle lezioni del Reni, dei Carracci e del Correggio. La sua triennale permanenza a Roma per decorare la Sala Farnese in Palazzo Comunale, lo rese un vera celebrità quando ritornò a casa. Ebbe molti allievi e tra quelli che ebbero più successso vi fu Giuseppe Maria Crespi. Il Cignani si avvalse sempre della collaborazione del figlio Felice, anch'egli uno stimato pittore.  
(FAGR 15-05-2021)
 
 
 
14 MAGGIO
Il 14 maggio del 1727 nasceva il pittore inglese Thomas Gainsborough, eccellente ritrattista e paesaggista. Figlio di un commerciante di tessuti, si sposò giovanissimo a 19 anni e all'inizio della sua carriera ebbe parecchi problemi economici. Riuscì ad avere successo quando si trasferì nella stazione termale di Bath, dove eseguì numerosi ritratti ai vari dandy in quel luogo per la villeggiatura. Nel 1774 si trasferì a Londra dove la sua fama gli permise di diventare il pittore preferito del re e della corte. Egli realizzava ritratti per guadagnarsi da vivere, ma per sua stessa ammissione preferiva dipingere paesaggi. Divenne celebre anche per la velocità con cui portava a termine le sue opere.   
(FAGR 14-05-2021)
 
 
 
13 MAGGIO
Il 13 maggio del 1765 nasceva il pittore portoghese Francisco Vieira de Matos, il quale scelse di chiamarsi Vieira Portuense essendo originario della città di Porto. Suo padre dipingeva paesaggi e lo fece appassionare alla pittura, ma anche se si formò inizialmente in patria, completò i suoi studi in Italia, Germania e Inghilterra; il suo viaggio più importante sarà però in Svizzera dove incontrerà la pittrice Angelika Kauffaman, la cui arte lo influenzerà molto indirizzandolo verso un Neoclassicismo purissimo senza interferenze politiche. Lavorerà dopo sempre in Portogallo divenendo il pittore più famoso dei suoi tempi. 
(FAGR 13-05-2021)
 
 
 
12 MAGGIO
Il 12 maggio del 1700 nasceva il pittore e architetto napoletano Luigi Vanvitelli. Egli iniziò a farsi conoscere come architetto grazie alle sue partecipazioni ai concorsi per la Fontana di Trevi e la facciata di San Giovanni in Laterano. Non li vinse, però i suoi progetti piacquero e ricevette dopo molte commissioni importanti ad Ancona e a Roma per poi venire assunto da Carlo di Borbone che gli permetterà di compiere il suo capolavoro: la Reggia di Caserta. Il suo stile artistico originale che partiva dal tardo Barocco per poi mischiarsi al Rococò e al Neoclassicismo, lo rese immortale. Come pittore amò soprattutto dipingere architetture (particolarità di ogni architetto). 
(FAGR 12-05-2021)
 
 
 
11 MAGGIO
L'11 maggio del 1824 nasceva il pittore francese Jean-Léon Gérome. Oggi egli è famoso soprattutto come tenace oppositore dell'Impressionismo e di ogni movimento d'avanguardia per difendere il Neoclassicismo, di cui fu apprezzato interprete. Sposò Marie, la figlia di Adolphe Goupil, un famoso editore d'arte che lo aiutò molto nella sua carriera. Le sue opere pittoriche furono principalmente di tema storico, mitologico e orientalistico. Gerome ai suoi tempi diventò celebre anche come scultore e naturalmente le sue statue sono di stile rigorosamente classico. 
(FAGR 11-05-2021)
 
 
 
10 MAGGIO
Il 10 maggio del 1849 moriva a 89 anni il pittore e incisore giapponese Katsushika Hokusai, un artista di grande fama in tutto il mondo già dall'Ottocento. Egli ispirò con i suoi paesaggi i più importanti artisti impressionisti e anche post-impressionisti come Vincent van Gogh e Paul Gauguin, i quali diedero poi le basi per l'arte moderna. Hokusai esplorò diverse forme d'arte tra cui anche la xilografia, ma si diede ai paesaggi che lo resero celebre solo in tarda età. Saranno poi le sue stampe a farlo conoscere ovunque. Tra le serie di dipinti che dedicò ai paesaggi, grande successo ebbero e hanno ancora, le cascate e il Monte Fuji. 
(FAGR 10-05-2021)
 
 
 
9 MAGGIO
Il 9 maggio del 1568 nasceva il pittore Guglielmo Caccia, importante interprete del Manierismo in Italia. Nella sua vita ebbe molto successo tanto da essere soprannominato il Raffaello del Monferrato dalla zona dove nacque (venne chiamato anche il Moncalvo dal luogo dove si stabilì e morì). Dipinse nella Galleria Reale di Torino chiamato da Carlo Emmanuele I di Savoia e lavorò oltre che in Piemonte anche in Lombardia, dove ha lasciato parecchie sue opere importanti. Si sposò nel 1589 con Laura, la figlia del pittore Ambrogio Oliva ed ebbe 4 figlie, di cui una, Orsola, divenne una brava pittrice (tutte sistemate in un convento di sua proprietà a Moncalvo). 
(FAGR 09-05-2021)
 
 
 
8 MAGGIO
L'8 maggio del 1903 moriva a 54 anni il pittore francese Paul Gauguin, considerato uno dei più importanti interpreti del Post-impressionismo. Egli venne apprezzato dai pittori moderni (tra cui anche Picasso e Matisse) perché capace d'ispirare con il suo uso sperimentale del colore e per lo stile sintetista. Di carattere irrequieto, lasciò la Francia in cerca di stimoli per la sua arte recandosi a Tahiti con un viaggio sovvenzionato dal governo francese che voleva immagini di quei posti (pretesto per nascondere le mire espansionistiche dietro la cultura), ma poi affascinato da quel mondo incontaminato e primitivo, rimase in quella zona fino alla morte avvenuta a Hiva Oa, un'isola dell'Oceano Pacifico. Ebbe successo solo a fine carriera grazie alle mostre organizzate dal mercante Ambroise Vollard. 
(FAGR 08-05-2021)
 
 
 
7 MAGGIO
Il 7 maggio del 1840 moriva a 66 anni il pittore tedesco Caspar David Friedrich, esponente del Romanticismo, sicuramente uno dei più importanti rappresentanti del paesaggio simbolico. Egli considerò la natura come un'opera divina e s'impegnò a dipingere i momenti della giornata studiando particolarmente gli effetti della luce per provocare forti emozioni; riuscì così a dare ai giochi di luce delle intensità mai viste prima. La sua vita però fu molto dura perché funestata da tanti lutti durante la giovinezza che gli lasciarono disturbi psichici nell'età adulta. Tramontati poi gli ideali romantici, iniziarono per lui anche dei gravi problemi economici e morì in povertà. 
(FAGR 07-05-2021)
 
 
 
6 MAGGIO
Il 6 maggio del 1883 moriva di parto a 34 anni la pittrice francese Eva Gonzales. Proveniva da una famiglia agiata francese e il padre di origini spagnole, era un importante letterato che le permise di coltivare la sua passione per l'arte facendole anche frequentare l'Accademia in tempi in cui veniva considerato disdicevole definirsi "pittrice". Di carattere caparbio si stancò però presto di accademismi e preferì cambiare il modo di dipingere. Fece quindi parte del gruppo di artisti ammiratori di Manet, divenendo anche una sua modella e allieva preferita. Fu affascinata dall'Impressionismo, ma preferì aderire sempre a tutte le idee del suo maestro, di cui sposò anche un amico. Morì proprio quando la sua arte stava acquistando sempre più consensi. 
(FAGR 06-05-2021)
 
 
 
5 MAGGIO
Il 5 maggio del 1664 moriva il pittore genovese Giovanni Benedetto Castiglione, detto il Grechetto. Egli è uno dei più importanti esponenti della scuola barocca di Genova. Fin dai suoi inizi si specializzò in dipinti a soggetto animalistico e anche nelle sue scene bibliche e mitologiche appaiono sempre molti animali. Il Grechetto ebbe molto successo e nel 1651 divenne pittore di corte presso i Gonzaga a Mantova. Nella sua bottega lo aiutarono il fratello Salvatore con il figlio Francesco e oggi è molto difficile distinguere i loro lavori. Sarà suo figlio Francesco a succedergli come primo pittore dai Gonzaga. 
(FAGR 05-05-2021)
 
 
 
4 MAGGIO
Il 4 maggio del 1643 moriva il pittore fiammingo Adam de Coster. Egli venne chiamato il "pittore delle notti" perché dipinse molte scene notturne: amava particolarmente ritrarre cantanti, musicisti e giocatori alla sola luce di candele. Il suo stile pittorico era un miscuglio di barocco con la lezione di Caravaggio. Non firmava mai le sue opere e le notizie su di lui le abbiamo grazie allo storico d'arte Arnold Houbraken, la cui opera fu fondamentale per ricostruire non solo la biografia di de Coster, ma anche quella degli altri pittori fiamminghi del "secolo d'oro".  
(FAGR 04-05-2021)
 
 
 
3 MAGGIO
Il 3 maggio del 1833 nasceva il pittore Philip Hermogenes Calderon, pittore naturalizzato inglese, ma nato in Francia da madre francese e padre spagnolo. Egli studiò a Londra e fin dai suoi inizi artistici si ispirò allo stile preraffaellita di grande successo in Inghilterra ai suoi tempi. Molti dei quadri di Calderon sono a tema storico, biblico e letterario. Egli fu apprezzatissimo mentre in vita, tanto che venne nominato Custode dell'Accademia Reale Inglese. Anche suo figlio William Frank diventerà un famoso pittore. 
(FAGR 03-05-2021)
 
 
 
2 MAGGIO
Il 2 maggio del 1519 moriva in Francia a 67 anni Leonardo da Vinci, l'unico uomo mai apparso sulla Terra a cui l'appellativo di "genio" calzi stretto. Egli compì analisi scientifiche in ogni campo dell'arte senza trascurrare nessuna scienza. Tutto quanto fece fu di fondamentale importanza come le ricerche nei campi della meccanica, delle tecniche idrauliche, gli studi riguardanti il volo e molto altro. Famosi in pittura di Leonardo sono: la "tecnica dello sfumato", le ricerche sulla espressività dei volti e gli studi prospettici. Le sue lezioni saranno indispensabili ad artisti come Raffaello Sanzio che riusciranno con i loro dipinti incantare i signori rinascimentali prima e poi il mondo intero. 
(FAGR 02-05-2021)
 
 
 
1 MAGGIO
Il 1 maggio del 1827 nasceva il pittore francese Jules Breton. Egli fu un artista realista, ma non mirò mai a fare denunce sociali con la sua pittura (come ad esempio Coubert) e per questo ebbe grande successo non solo in Francia, ma anche in Inghilterra e negli Stati Uniti. Nato in una famiglia di contadini, conservò sempre un grande amore per la natura, preferendo però immortalarla sulle sue tele durante meravigliosi tramonti e con belle contadine come protagoniste. Tra i suoi numerosi ammiratori risulta anche Vincent van Gogh. 
(FAGR 01-05-2021)
 
 
 
 
 
 
 
FAGR Editore (2008-2021)- Tutti i diritti riservati.
 
 
FALSI D'AUTORE GIULIO ROMANO 
 
IL NOSTRO SHOWROOM E' A RAVENNA (clicca qui per maggiori informazioni)
FALSI D'AUTORE GIULIO ROMANO 
 
IL NOSTRO SHOWROOM E' A RAVENNA (clicca qui per maggiori informazioni)
FALSI D'AUTORE GIULIO ROMANO 
 
IL NOSTRO SHOWROOM E' A RAVENNA (clicca qui per maggiori informazioni)
FALSI D'AUTORE GIULIO ROMANO 
 
IL NOSTRO SHOWROOM E' A RAVENNA (clicca qui per maggiori informazioni)