NEL MONDO DELL'ARTE... OGGI
 
26 OTTOBRE
Il 26 ottobre del 1608 moriva il pittore spagnolo Juan Pantoja de la Cruz. Allievo del pittore di corte di Filippo II di Spagna, Alonso Sanchez Coello, rimase con lui ben oltre l'apprendistato perché quando morì prese il suo posto. Pantoja fu infatti dopo il principale ritrattista della famiglia reale spagnola e solo tra il 1600 e il 1607 dipinse per loro ben 66 ritratti. La sua arte risulta legata al Manierismo della Controriforma e fece scuola ai pittori più giovani, compreso il grande Diego Velazquez. Egli dipinse anche numerosi quadri sacri dove inserì spesso i ritratti dei suoi benefattori. 
(FAGR 26-10-2021)
 
 
 
25 OTTOBRE
Il 25 ottobre del 1802 nasceva il pittore inglese Richard Parkes Bonington, famoso paesaggista di stile romantico. Figlio di un pittore, fece la sua prima mostra a 11 anni. Nel 1818 la sua famiglia si trasferì a Parigi e qui s'iscrisse all'Accademia di Belle Arti. Egli si lasciò poi ispirare dalle piccole località lungo la Senna dipingendo panorami che ebbero grande successo tanto da vincere nel 1824 la medaglia d'oro al Salon ufficiale assieme a Johon Constable. Parkess fu molto amico di Eugène Delacroix, uno dei pittori romantici più importanti dell'Ottocento. Morì a Londra di Tisi a soli 26 anni. 
(FAGR 25-10-2021)
 
 
 
24 OTTOBRE
Il 24 ottobre del 1796 nasceva il pittore britannico David Roberts, paesaggista di grande fama. Viaggiò molto e i suoi primi successi li ebbe in Francia quando realizzò alcune vedute tra cui la cattedrale di Rouen; si recò poi in Spagna, in Marocco, in Egitto e anche in Italia dove dipinse il celebre quadro del Palazzo ducale di Venezia comprato da Lord Londesborough. Ovunque Roberts si recò riportò schizzi e materiali da usare quando tornò in patria, dove trascose gli ultimi anni della sua vita. Morì di un colpo apoplettico mentre stava dipingendo l'interno della cattedrale di San Paolo. 
(FAGR 24-10-2021)
 
 
 
23 OTTOBRE
Il 23 ottobre del 1852 nasceva il pittore francese Jean-Louis Forain. Fu un grande ammiratore di Edgar Degas e le sue opere pittoriche si ispirarono ai lavori di questo artista impressionista. Sebbene fosse dotato di grande talento, la fama di caricaturista e disegnatore politico che Forain ebbe, oscurò di gran lunga quella di pittore. Egli possedeva uno spirito pungente immenso capace di illustrare con ironia l'egoismo dei personaggi del suo tempo (collaborò con tutti i giornali satirici dell'epoca fustigando dai parlamentari corrotti alle giovinette senza scrupoli). 
(FAGR 23-10-2021)
 
 
 
22 OTTOBRE
Il 22 ottobre del 1653 moriva il pittore fiammingo Jan Wildens. Fu un interprete del barocco secentesco influenzato da Rubens conosciuto durante un suo viaggio in Italia. Egli collaborò con parecchi artisti fiamminghi a partire da Frans Snyders con cui si era imparentato, ma lavorò anche con altri tra cui Jacob Jordaens, Cornelis de Wael e Gonzales Coques. Nel 1619 sposò Maria Stappaert che lo laciò vedevo presto con due figli piccoli, i quali da grandi divennero stimati pittori. 
(FAGR 22-10-2021)
 
 
 
21 OTTOBRE
Il 21 ottobre del 1581 nasceva il pittore Domenico Zampieri, detto Domenichino, grande interprete dell'accademismo bolognese secentesco. Allievo dei Carracci e collaboratore di Annibale Carracci negli affreschi di Palazzo Farnese a Roma, fu artista dalla grande cultura che elaborò una maniera raffinata di dipingere basandosi sulle lezioni dei grandi maestri cinquecenteschi (la sua arte infatti richiama il classicismo del XVI secolo). Domenichino non amò le riflessioni michelangiolesche perché le sue raffigurazioni miravano solo ad esaltare i fatti della mitologia in modo che si fondessero con le idee della Controriforma e risultassero tanto affascinanti da allontanare gli osservatori dalla rivolta protestante. 
(FAGR 21-10-2021)
 
 
 
20 OTTOBRE
Il 20 ottobre del 1902 moriva la pittrice tedesca con cittadinanza russa Julie Hagen-Schwarz. Nacque in Estonia perché il padre, il pittore tedesco August Matthias  Hagen, si trasferì lì con la famiglia. Julie vinse due borse di studio, la prima che le permise di studiare arte in Germania e la seconda in Italia (dove si recò accompagnata dal padre). Quando tornò a casa era già una ritrattista famosissima per aver partecipato con successo a mostre in tutta Europa. Sposò l'astronomo Ludwig Schwarz e nel 1858 divenne la prima donna eletta all'Accademia delle Arti imperiali russe. Complessivamente produsse oltre 700 ritratti.   
(FAGR 20-10-2021)
 
 
 
19 OTTOBRE
Il 19 ottobre del 1882 nasceva il pittore e scultore Umberto Boccioni, uno dei più importanti artisti del Futurismo. Da ragazzo visitò prima Parigi e poi la Russia; si stabilì però a Milano dove assieme a Carlo Carrà, Giacomo Balla e altri artisti, scrisse il "Manifesto dei pittori futuristi" nel 1910. La sua pittura esprimeva il pensiero futurista del rendere tutto più veloce e funzionale per costruire un mondo fatto di macchine e città piene di novità del progresso tecnologico; nei suoi quadri appare quindi spesso un vorticoso movimento dei soggetti per esprimere tali idee. Morì a soli 33 anni per una caduta da cavallo.  
(FAGR 19-10-2021)
 
 
 
18 OTTOBRE
Il 18 ottobre del 1527 nasceva il pittore ligure Luca Cambiaso. Fu allievo del padre Giovanni e in seguito venne influenzato prima dal Manerismo ligure portato da Perin del Vaga a Genova (collaboratore di Raffaello in fuga da Roma a causa del Sacco del 1527) e dopo dalla lezione di Michelangelo che sviluppò in modo originalissimo. La fama ottenuta come pittore fece si che Filippo II lo volesse in Spagna a decorare la chiesa del monastero dell'Escorial; morì due anni dopo senza riuscire a portare a termine interamente l'opera. 
(FAGR 18-10-2021)
 
 
 
17 OTTOBRE
Il 17 ottobre del 1859 nasceva il pittore statunitense Frederick Childe Hassam, conosciuto però solo come Childe. Iniziò ad organizzare le sue prime mostre nel 1882 di quadri sia ad olio che ad acquarelli con soggetti vari, ma divenne famoso solo in tarda età quando realizzò circa 30 quadri detti: serie delle bandiere; si tratta della raffigurazione di scene dedicate alla parata dei volontari in partenza per la Prima guerra mondiale di cui un dipinto fa oggi parte della collezione della Casa Bianca e si trova precisamente nello studio ovale del presidente. 
(FAGR 17-10-2021)
 
 
 
16 OTTOBRE
Il 16 ottobre del 1523 moriva il pittore toscano Luca Signorelli, considerato tra i maggiori interpreti della pittura rinascimentale. Egli risentì dell'influenza dell'arte del Pollaiolo e di Piero della Francesca (quest'ultimo si pensa sia stato suo maestro) pervenendo a risultati grandiosi grazie alla sua robusta fantasia compositiva. Dotato di un talento eccezionale come pittore seppe comprendere in anticipo le potenzialità del nudo maschile e ispirare gli artisti più giovani come Michelangelo; prima ancora di lui infatti, si occupò di come dare più movimento ai corpi e giunse a risultati originali che gli procurarono infinita ammirazione da parte di tutti. 
(FAGR 16-10-2021)
 
 
 
15 OTTOBRE
Il 15 ottobre del 1396 moriva il pittore fiorentino Agnolo Gaddi, figlio di Taddeo che si pensa il principale discepolo di Giotto. Apparteneva ad una famiglia di artisti (capostipite fu Gaddo di Zenobi) e lavorò oltre che in Toscana anche a Roma con il fratello Giovanni. La sua arte di tipo fiabesco seguiva gli schemi giotteschi della prima metà del Trecento ed aveva influenze tardogotiche. Di Agnolo si sa che era in stretta collaborazione con gli scultori fiorentini ai quali forniva i disegni delle opere da realizzare. Fu un artista molto richiesto mentre era in vita, anche se non portò nessun rinnovamento in pittura, rappresentò solo il gruppo di ultimi seguaci di Giotto in un momento di transizione dell'arte fiorentina. 
(FAGR 15-10-2021)
 
 
 
14 OTTOBRE
Il 14 ottobre del 1804 nasceva il pittore estone Carl Timoleon von Neff. Nato da una famiglia tedesca residente in Estonia, si laureò in arte a Dresda nel 1825. Dopo un suo viaggio in Italia divenne un apprezzato ritrattista di stile accademico e quando si recò a Pietroburgo ricevette l'incarico dallo zar Nicola I di ritrarre le sue figlie; da questo momento in poi la sua carriera fu sempre in salita perché lavorò per i più importanti personaggi russi del tempo. Ebbe molti premi e lo zar lo volle anche come suo consigliere nelle questioni d'arte. 
(FAGR 14-10-2021)
 
 
 
13 OTTOBRE
Il 13 ottobre del 1893 moriva il pittore inglese John Atkinson Grimshaw. Artista autodidatta non essendo un abile disegnatore, si aiutò con la camera oscura e per questo molti critici suoi contemporanei si rifiutarono di considerare i suoi quadri come dei dipinti, oggi però viene considerato uno dei più importanti pittori dell'epoca vittoriana. Atkinson ebbe comunque successo ai suoi tempi e fu immensamente famoso per sue scene notturne di paesaggi urbani. Era abilissimo nell'usare i colori e nessuno come lui seppe creare atmosfere magiche e suscitare emozioni sulle tele con soggetti notturni grazie a meravigliosi contrasti. Fu un ottimo maestro per i suoi figli, infatti quattro di loro divennero pittori. 
(FAGR 13-10-2021)
 
 
 
12 OTTOBRE
Il 12 ottobre del 1858 moriva il pittore giapponese Utagawa Hiroshige, considerato uno dei più importanti paesaggisti del Giappone. Studiò l'arte occidentale e affrontò diversi generi pittorici, ma fu sempre lo studio della natura ad interessarlo di più. Sono molto famose le sue 100 vedute di Edo che ebbero successo anche in Europa. L'influenza di questo pittore sarà grande sui pittori impressionisti, tanto da venire imitato anche da Claude Monet e Vincent van Gogh. Ad Utagawa è stato intitolato un cratere del pianeta Mercurio. 
(FAGR 12-10-2021)
 
 
 
11 OTTOBRE
L'11 ottobre del 1873 nasceva Nadezda Petrovic, la più importante pittrice impressionista e fauvista della Serbia. Figlia di un professore di arte e letteratura che amava collezionare quadri, Nadezda nel 1893 divenne anche lei insegnante d'arte e inseguito lavorò in una università femminbile di Belgrado, città dove fece la sua prima mostra personale. Ebbe successo e dipinse numerose opere, anche se negli ultimi anni di vita si offrì di lavorare come infermiera sia durante le Guerre balcaniche che nella Prima Guerra mondiale. Morì a 42 anni di tifo preso mentre curava i feriti. A questa artista il suo paese per onorarla le dicò una banconota da 200 dinari. 
(FAGR 11-10-2021)
 
 
 
10 OTTOBRE
Il 10 ottobre del 1684 nasceva il pittore francese Antoine Watteau, grande interprete dello stile Rococò. Studiò a fondo l'arte di Tiziano e Rubens e divenne famoso soprattutto per le scene galanti che dipinse. Il suo stile festoso ben rappresentava la voglia di evadere dei nobili dei suoi tempi perciò fece scuola ai pittori più giovani. Egli decorò i castelli di Meudon e de la Muette ed ebbe sempre grande successo. Attorno il 1712 incominciò ad interessarsi di paesaggi e nei suoi dipinti la natura prenderà sempre più spazio. Watteau fu anche un bravissimo ritrattista e realizzò un numero eccezionale di dipinti tra cui anche nudi e soggetti religiosi. Morì di tisi a soli 37 anni. 
(FAGR 10-10-2021)
 
 
 
9 OTTOBRE
Il 9 ottobre del 1469 moriva il pittore fiorentino Filippo Lippi, il quale seguì sia la lezione di Masaccio che le influenze fiamminghe creando uno stile originale molto amato a Firenze e imitato dagli artisti giovani, tra cui anche il Botticelli. Figlio di un macellaio, per via della morte della madre venne messo in convento a 8 anni e nel 1421 prese i voti, ma secondo il Vasari non fu mai dedito alla castità. Nel 1455 mentre era cappellano del monastero pratese di Santa Margherita, si innamorò di una monaca, Lucrezia Buti e insieme fuggirono a casa di lui; solo grazie all'intervento di Cosimo de'Medici poi fu sciolto dai voti e poté sposarla. La coppia ebbe due figli, di cui uno, Filippino, divenne un eccellente pittore. 
(FAGR 09-10-2021)
 
 
 
8 OTTOBRE
L'8 ottobre del 1826 moriva la pittrice francese Marie-Guillemine de Laville-Leroux, nota con il cognome del marito: Benoist. Figlia di un funzionario, si formò artisticamente con la pittrice Vigée Le Brun poi entrò nella bottega di David, capo del Neoclassicismo in Francia e ne adottò lo stile. Espose sempre le sue opere nei saloni ufficiali con grande successo e sia Napoleone (allora Primo console) che le sue sorelle Paolina e Elisa, si fecero ritrarre da lei. Nel 1793 sposò il conte e banchiere Benoist e nel 1804 ottenne una medaglia d'oro. Continuò a dipingere finché il marito con la Restaurazione venne nominato membro del Consiglio di Stato e dovette rinunciare (il suo lavoro era visto come poco dignitoso per lui). Eppure la Benoist fu una pittrice femminista coraggiosa tanto da dipingere una donna di colore come protagonista di un quadro, il quale è considerato oggi un manifesto della loro emancipazione e del femminismo in generale; questo capolavoro sarà acquistato dallo Stato francese nel 1818. 
(FAGR 08-10-2021)
 
 
 
7 OTTOBRE
Il 7 ottobre del 1543 moriva il pittore tedesco Hans Holbein il Giovane. Proveniva da una famiglia di artisti e suo maestro fu il padre, Hans Holbein il Vecchio, ma seppe arricchire il suo stile tardo-gotico con varie influenze: italiane, francesi e fiamminghe. Egli divenne pittore di soggetti storici, religiosi, satirici e soprattutto un ritrattista di grande fama da subito. Ebbe la fortuna di ritrarre personaggi famosi quando entrò alla corte inglese di Enrico VIII e dopo risultò come un importante esponente della pittura della Riforma protestante. Hans artista prolifico e versatile, si occupò anche di incisioni e di vetrate istoriate. Ebbe molti seguaci che produsero molte copie dei suoi quadri e furono ispirati dalla sua arte. 
(FAGR 07-10-2021)
 
 
 
6 OTTOBRE
Il 6 ottobre del 1893 moriva il pittore inglese Ford Madox Brown. Nato in una famiglia benestante, fece studi d'arte accademici, ma viaggiò molto e importante per lo sviluppo della sua arte risulta l'incontro avvenuto nel 1845 a Roma dei pittori nazareni, i quali aspiravano ad un ritorno di una pittura di tipo quattrocentesco perché considerata il massimo del purismo. Tornato in patria divenne nemico giurato dell'accademismo e fu per questo disprezzato dalla maggioranza dei critici, però di immensa ispirazione ai pittori preraffaelliti di cui divenne amico, soprattutto di Dante Gabriele Rossetti, considerato il fondatore del Preraffaellismo. Per parecchio tempo le opere di Brown non vennero accettate nelle esposizioni più importanti e solo negli ultimi anni di vita incominciò ad essere stimato come meritava. 
(FAGR 06-10-2021)
 
 
 
5 OTTOBRE
Il 5 ottobre del 1712 nasceva il pittore veneziano Francesco Guardi. Proveniente da una famiglia di artisti, morto il padre Domenico, lavorò nella bottega ereditata dal fratello maggiore Gianantonio; le sue opere di questo periodo saranno però molto difficili da distinguere da quelle del fratello. Diventerà indipendente quando a Venezia nel Settecento si formerà una scuola di rinomati vedutisti ed egli con Canaletto ne diventerà un importante interprete, ma la sua pittura sarà poetica e fantasiosa rispetto a quella del collega che amava riprodurre immagini veneziane in modo scientifico. Per i turisti che volevano portare a casa un quadro di ricordo di Venezia, Francesco offriva sempre immagini filtrate dal suo spirito in modo sentimentale. 
(FAGR 05-10-2021)
 
 
 
4 OTTOBRE
Il 4 ottobre del 1814 nasceva il pittore francese Jean-François Millet, uno dei maggiori esponenti del movimento realista. Figlio di poveri contadini, grazie ad una borsa di studio poté trasferirsi a Parigi e frequentare la Scuola di Belle Arti. Tornato in Normandia dove era nato, si dedicò alla ritrattistica per sostenersi economicamente. Giunti i primi successi, poté dedicarsi alla pittura che più amava, quella dedicata alla vita contadina. Con un gruppo di altri pittori formò il primo nucleo della Scuola di Barbizon consolidando così la sua fama. Egli seppe raffigurare la vita agreste in tutte le sue fasi con realismo, riempiendolo però anche di sentimentalismo, senza usare la denuncia sociale e perciò gli venne assegnata la Legion d'Onore. I suoi quadri furono comunque rivoluzionari perché conferì ai contadini una dignità quasi eroica, capace di ispirare molti altri pittori, soprattutto Vincent van Gogh. 
(FAGR 04-10-2021)
 
 
 
3 OTTOBRE
Il 3 ottobre del 1843 nasceva il pittore inglese Luke Fildes. Da giovane la sua pittura venne influenzata da Frederick Walker, il leader del movimento realista sociale in Gran Bretagna. Fu un eccellente ritrattista tanto che il re inglese Edoardo VII gli commissionò i ritatti della sua incoronazione. Tra le sue opere ad olio ebbero grande successo una serie di scene di vita veneziana. Fildes risulta però anche un meraviglioso illustratore. Egli credeva nel potere delle immagini a scopo di cambiare l'opinione pubblica e usò il suo talento per combattere la povertà e l'ingiustizia (entrò nello staff del quotidiano The Graphic). Le illustrazioni giornalistiche di questo artista divennero molto famose e una di loro, la sedia vuota pubblicata dopo la morte di Dickens, ispirò Vincent van Gogh per uno dei suoi quadri. 
(FAGR 03-10-2021)
 
 
 
2 OTTOBRE
Il 2 ottobre del 1668 moriva il pittore francese Jean Daret. Nato nei Paesi Bassi, dopo una formazione artistica a Bruxelles e un viaggio in Italia, si trasferì a Parigi, sua città di adozione. Egli dipinse soggetti mitologici, religiosi, ebbe importanti commissioni per la decorazione di castelli come quelli di Vincennes e di Pontevès, nonché si dedicò anche ai palazzi privati e alle chiese, purtroppo però molte sue opere oggi sono andate perdute. Si sposò ed ebbe 6 figli di cui due furono suoi allievi e diventarono pittori. Morì improvvisamente a 54 anni e il suo cuore venne conservato nella chiesa di San Pierre. 
(FAGR 02-10-2021)
 
 
 
1 OTTOBRE
Il 1 ottobre del 1855 nasceva il pittore spagnolo José Benlliure y Gil. Apparteneva ad una famiglia di artisti e dopo aver studiato all'Accademia di Belle Arti di Valencia, all'inizio della carriera collaborò con il padre, il pittore Juan Antonio. Le sue opere pittoriche si avvicinarono alla corrente del Simbolismo, ma poi con il tempo giunsero ad uno stile surreale. Trasferitosi a Roma divenne professore all'Accademia spagnola di Belle Arti a Roma e ispirò molti artisti spagnoli. Fu molto apprezzato come ritrattista, tanto che il re di Spagna Amedeo di Savoia, gli commissionò il ritratto del figlio Emanuele Filiberto di Savoia-Aosta. 
(FAGR 01-10-2021)
 
 
 
 
 
 
 
 
FAGR Editore (2008-2021)- Tutti i diritti riservati.
 
 
FALSI D'AUTORE GIULIO ROMANO 
 
IL NOSTRO SHOWROOM E' A RAVENNA (clicca qui per maggiori informazioni)
FALSI D'AUTORE GIULIO ROMANO 
 
IL NOSTRO SHOWROOM E' A RAVENNA (clicca qui per maggiori informazioni)
FALSI D'AUTORE GIULIO ROMANO 
 
IL NOSTRO SHOWROOM E' A RAVENNA (clicca qui per maggiori informazioni)
FALSI D'AUTORE GIULIO ROMANO 
 
IL NOSTRO SHOWROOM E' A RAVENNA (clicca qui per maggiori informazioni)